storia_01

Il Gruppo Musici della Giostra del Saracino si costituì ad Arezzo nel 1955 grazie alla brillante idea di William Monci, musicista aretino appassionato di Giostra. Già nei primi del Novecento in città erano apparsi gruppi musicali comunali: nel 1925 erano presenti ad Arezzo alcune bande e fanfare tra cui la "Banda delle Corporazioni" fondata dal Maestro Pier Alberto Dini il quale aveva unito circa 45 musicisti di tutta la provincia aretina con vari strumenti.

Nel 1931, in occasione della prima edizione della Giostra dell'epoca moderna, il ruolo svolto attualmente dal Gruppo Musici fu affidato a tamburini e trombettieri appartenenti ai quattro Quartieri. Durante la rievocazione storica aretina degli anni Trenta erano presenti, oltre ad otto tamburini ed a otto trombettieri, anche ben 120 figuranti tra musici e cantori. I primi eseguivano gli squilli e le battute segnate appositamente per la manifestazione che in quegli anni andava sempre più affermandosi, mentre i secondi intonavano l'Inno del Saracino "Terra d'Arezzo". 

Tutte queste rappresentanze erano però ancora lontane dalla struttura assunta successivamente dal Gruppo, che troverà la propria identità e peculiarità unendo solo tamburi e chiarine. Il Gruppo, muovendosi in formazione per quattro, con passo cadenzato sul rullo di tamburi, nacque con il compito di accompagnare il corteggio storico e di annunciare con gli squilli i momenti salienti della Giostra del Saracino.

Nel periodo postbellico, dopo l'interruzione degli anni 1941-1947, Monci costituì il "Gruppo San Donato" che sotto la sua direzione partecipò alle prime manifestazioni storiche e folcloristiche in giro per l'Italia. Tale gruppo fu il predecessore di quello che è il "Gruppo Musici della Giostra del Saracino" che si costituì definitivamente nel 1955 sotto l'egidia dello stesso William Monci.

Gruppo Musici anni 50         20150524 160409